NEWS
feed rss

21 marzo 2017

Liberalizzare fa bene al Paese e tutela la salute dei cittadini

MNLF a FarmacistaPi¨

Il video completo andato in onda in diretta streaming

"Le liberalizzazioni sono il motore della crescita economica e devono essere fatte per tutelare i cittadini, per salvaguardare il loro diritto a curarsi" così Adriana Galgano (X Commissione attività produttive) alla conferenza organizzata dal Movimento Nazionale Liberi Farmacisti e dalla Confederazione Unitaria Libere Parafarmacie Italiane a FarmacistaPiù che si è tenuta domenica scorsa al Centro Congressi MiCo.
In diretta streaming la ripresa dell'evento è stata seguita da oltre 6000 persone che hanno interagito con i relatori.

"Bene, le proposte di legge che cercano di aumentare competenze ed ambiti lavorativi dei farmacisti" ha detto Fabio Romiti nella relazione introduttiva che ha preceduto il dibattito riferendosi al disegno di legge Mandelli/D'ambrosio Lettieri, "ma a nessuno sfugge che siamo a fine legislatura e che poche sono le possibilità perché essa veda la luce". Riferimenti anche all'entrata del capitale privato in farmacia con un profilo dei nuovi competitor e una stroncatura senza appello: "è la trasformazione di un monopolio in oligopolio, appare veramente strano che ad esempio Alliance di Barra e Pessina il cui business è cresciuto in Paesi senza barriere come Inghilterra e Stati Uniti cerchino di sbarcare in Italia dichiarandosi contrari alla liberalizzazione della Fascia C e si dichiarino favorevoli ad un numero limitato di attori. Dichiarazioni che debbono far pensare non solo i titolari di farmacia a cui mancherà presto l'acqua su cui nuotare, ma anche i distributori intermedi che vedranno ridotto il loro numero"

"La concorrenza crea occupazione, crea crescita economica. Se vengono fatte con le regole sono un bene per i cittadini, perché abbassano i prezzi, migliorano i servizi e stimolano l'innovazione. La vostra non è una professione in declino, è una professione che ha bisogno d'innovarsi e di aprirsi seguendo quelli che sono i mutamenti della società" Così Adriana Galgano ha risposto al titolo, volutamente provocatorio dato alla conferenza.

"Guardiamo con interesse alle proposte di cambiamento date nei giorni scorsi da Nello Martini" (ex direttore Aifa) ha precisato Gaetano Deritis (segretario MNLF), esse vanno nella giusta direzione del cambiamento, un diverso modo di concepire il rapporto con il Ssn potrebbe essere in grado di riportare i farmaci innovativi in farmacia e far tornare a crescere professionalmente il farmacista"

"No al numero programmato a livello nazionale per entrare nelle facoltà di farmacia" a ribadito Agnese Antonaci (MNLF), non è questa la soluzione per risolvere il problema dell'occupazione, problema che verrebbe risolto se eliminassimo da subito voucher, tirocini post laurea e rapporti di lavoro atipici" "Parlare di numero programmato in una situazione di monopolio è incredibile. Liberalizzate il settore e poi possiamo ragionare su questa soluzione" ha chiosato Antonaci.
"Le parafarmacie sono una risorsa per il Paese e per il sistema sanitario nazionale, ma attenzione, tra queste ce ne sono molte il cui titolare è a sua volta proprietario di una farmacia. Forse sarebbe giusto fare una bella distinzione, anche legislativa, perché così non si ha concorrenza vera e si crea molta confusione" ha concluso Vincenzo Devito, Presidente MNLF, " noi continuiamo a lavorare per il libero esercizio della professione e per la farmacia non convenzionata, siamo dalla parte dei cittadini, questo è e sarà un tema che difficilmente potrà essere archiviato.
 

--> TORNA ALL'ELENCO COMPLETO

sostieni il MNLF
iscriviti alla newsletter
Twittermnlf2.jpg
Assistenzalegale.jpg
Farmacisenzaricettamedica.gif
Confederazioneanim.gif
Seguicisufacebooklogo.jpg
contributovolontarioMNLF.jpg