NEWS
feed rss

01 marzo 2010

Basta mistificazioni

Chiarezza ed OnestÓ mentale. Questo Ŕ quanto viene chiesto alla FOFI in una nota in cui si stgmatizza il comportamento speculativo e strumentale

Chiarezza e onestà mentale. Questo chiede il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti alla Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. E’ indecente la mistificazione che sta avvenendo in questi giorni. La FOFI sa bene che  sanatorie e altre scorciatoie” non  appartengono alla cultura della nostra organizzazione, sostiene in una nota il Movimento Nazionale liberi Farmacisti.  Il MNLF non ha mai chiesto e mai chiederà niente di simile, anche a tutela di tutti quei colleghi non titolari che vogliono veder riconosciuto il diritto di esercitare la professione per la quale lo stato  italiano li ha abilitati, senza espedienti di sorta, ma come legittimo riconoscimento di un diritto negato. La FOFI sa bene che questa è una linea di condotta che mai è venuta meno. Linea di condotta condivisa  dalla Federazione degli Esercizi Farmaceutici  e dalle altre organizzazioni di titolari di parafarmacie: ANPI; AssoPaCal , parafarmacie del Triveneto, tutti convinti che le fumose promesse su una fantomatica riforma di accesso alla titolarità di farmacia non hanno niente a che vedere con la  volontà di far chiudere le parafarmacie attraverso una strategia di logoramento a tutti i livelli.  Chiarezza e onestà mentale si chiede alla FOFI nel non perseverare nell’atteggiamento prettamente speculativo di  dare spazio e sostenere sigle associative assolutamente  non rappresentative. Sigle i cui esponenti, in alcuni casi, si sono prostrati nel chiedere “ sanatorie e scorciatoie”. Richieste indecenti sostenute da dichiarazioni di esponenti di spicco del mondo politico e professionale  che hanno alimentato tali illusioni, al solo fine di far accettare la volontà di chiudere l’esperienza avviata con il Decreto Bersani.

Obiettivo che sarà fortemente osteggiato dal MNLF e dalle organizzazioni dei farmacisti titolari di parafarmacia che, unitamente alle forze sociali e dei consumatori, chiedono invece un allargamento della disponibilità dei farmaci dispensabili negli esercizi di vicinato. Dietro le nostre attività, sostengono tutte le organizzazioni in una nota congiunta, non ci sono società o capitali commerciali, ma singoli professionisti che si batteranno per allargare l’ambito professionale in cui operare.

--> TORNA ALL'ELENCO COMPLETO

sostieni il MNLF
iscriviti alla newsletter
Confederazioneanim.gif
LineeguidaparafarmacieLogo.jpg
contributovolontarioMNLF.jpg
Twittermnlf2.jpg
Farmacianonconvenzionata2.jpg
Seguicisufacebooklogo.jpg